Under 13: Cappotto!

Victor Rho – Olimpia Milano: 34‐108 (Parziali: 10‐24; 11‐27; 8‐27; 5‐30)

(Fede S. pti 0; Francy S. 0; Ale B. 0; Elia 0; Francy C 0; Gianlu 4; Pietro “lupin” 3; Francy; Pala 2; Ricky “MdP” 5; Filippo 9; Ricky C 0; Ale “apache” 11)

 

La primavera è appena cominciata ma è bene non fidarsi dei primi caldi! Lo sapevano bene i nostri super avversari dell’Olimpia che molto gentilmente ci hanno cucito su misura un bel cappotto, da indossare ogni volta che ci ricapitasse di incontrarli. Nulla da dire, per carità, è un gran bel cappotto: si vede che c’è dietro la mano di Re Giorgio (Armani, ndr!). La vestibilità è ottima anche se ci va un po’ stretto, nel senso che qualche punticino in più potevamo farlo senza grossa fatica…

La sfida è stata ovviamente impari (“ma va?”) e i parziali parlano chiaro. Sembrava di assistere ai primi (e solo ai primi!) round di Rocky IV, in cui il protagonista ne prende un sacco ma miracolosamente non crolla. Al “Victordome” non è purtroppo andato in scena il noto finale in cui Ivan Drago (leggasi Olimpia!) comincia a vacillare sotto i colpi di un ritrovato Rocky Balboa: recuperare 70 punti nell’ultimo quarto, in effetti, neanche il più fantasioso Stallone avrebbe potuto immaginarlo. Ci voleva una roba tipo “Mission impossible”. Alla fine non avevamo neanche più la forza e il fiato per gridare “Adrianaaaaa!!”. Tra l’altro la differenza distatura tra Ivan Drago e Rocky ben rappresenta quanto visto in campo…

 

Cattura

 

“Va beh, alla fine però Rocky vince” dirà qualche mio attento e sagace lettore cinefilo: Sì, al cinema. Noi invece abbiamo continuato a prenderle, anzi, verso la fine ancora di più. Ma dico! Questi avversarsi non l’avevano letta la sceneggiatura del film!? Evidentemente no. Ma noi non portiamo rancore verso nessuno, anche verso chi non legge le sceneggiature! Siamo già pronti ad altre mirabolanti interpretazioni tipo “Fuga per la vittoria” o un più classico “Altrimenti ci arrabbiamo”

Dai ragazzi! “E’ ancora lunga!!!!”

Forza Victor!

Leave a Reply