LEONIANA IN FUGA

UNDER 16 – 5° giornata – GOLD MI 1

9 febbraio 2019: Leoniana – Sportiva Sondrio: 57 – 50

(Parziali: 8-11; 19-13; 17-10; 13-16)

 

LEONIANA IN FUGA

I verdi di Rho si aggiudicano lo scontro contro i forti avversari di Sondrio. Primato in classifica consolidato

La Leoniana continua la sua marcia vincendo una bella partita contro Sondrio, avversaria temuta prima sulla carta e poi sul campo. Sfida tirata fin dalle prime battute, dove comandano difese serrate e robuste. Gli attacchi si dannano l’anima per trovare qualche punticino ma quando le difese “fanno della legna” è difficile trovare spazi. Sportellate e grinta da vendere. Il bel gioco è un’altra cosa ma oggi c’era da aspettarselo: più che il fioretto, in campo si usano vanghe e battipanni. L’arbitraggio “all’inglese” poi fa sì che al primo quarto i falli complessivi delle due squadre siano solamente 3 (tre!).

Certe vittorie si possono costruire anche così: con colpi di picozza ben assestati nel ghiaccio compatto della difesa di Sondrio. Una difesa che non cede mai, che ribatte colpo su colpo e che riparte velocemente. Ad impreziosire la scalata verso la vetta poi, ci sono individualità che risultano decisive quando la difesa arcigna sembra non concedere alcuno spiraglio. Occorre tanta pazienza affinché, passo dopo passo e picconata dopo picconata la vetta si materializzi davanti agli occhi dei nostri ragazzi. La fretta è sempre cattiva consigliera e mai come oggi occorre sangue freddo, più freddo del ghiaccio da spezzare.

A fine primo quarto Sondrio è a +3 solo grazie ad una bomba allo scadere del numero 20. La Leoniana si arma di pazienza e con corde e moschettoni inizia nel 2° quarto a costruire la via che la porterà in cima. Difesa serrata e tanta calma sono le chiavi per piazzare un parziale di 19-13, nonostante per alcuni tratti il massimo vantaggio per Sondrio raggiunga anche un +8. Terzo quarto quasi fotocopia del secondo: i ramponi ora fanno bene presa nel ghiaccio della difesa avversaria, e la strada sembra addirittura semplice quando il tabellone recita +10 per i leoni di Rho. E’ proprio quando intravedi la vetta, e usi una mano per alzare gli occhiali da sole e gustarti meglio il panorama, che arriva la folata di vento che ti fa perdere l’equilibrio, un piede scivola e quella calma che ti ha aiutato ad arrivare fin lassù ora sembra così lontana. Sondrio torna sotto grazie a disattenzioni della difesa locale, l’attacco ospite ritrova precisione a morale e in un attimo ecco le squadre sul 50-50 a meno di 3’ dalla fine. Altro che calma, altro che pazienza: i brividi ora fanno tremare le mani e le gambe e tutto si complica tremendamente.

Per vincere questa partita occorre un pizzico in più di sacrificio: per fortuna i nostri ne hanno ancora e costruiscono, più col cuore che con la testa, i canestri necessari a respingere l’ultimo assalto dei ragazzi di Sondrio. Vince la Leoniana, ora in testa al girone MI1 Gold con 2 vittorie di vantaggio sui secondi classificati. In vetta, dopo una fatica del genere, meritato rinfresco per tutti

E come già si diceva un paio di settimane fa, sapete cosa significa questo primato in solitaria? Assolutamente nulla

Forza ragazzi, Forza Victor, forza Leoniana

Seguiteci su Instagram: @victorrhobasket2003 ,@victorrhobasket

Leave a Reply